Lo stretto collegamento con il sistema delle imprese e con il mondo del lavoro rappresenta, un elemento strutturale degli ITS. Tutti i corsi di Istruzione tecnica superiore sono progettati e attivati sulla base delle specifiche esigenze di professionalità qualificata delle imprese di un territorio. Questo significa, che i corsi ITS, nascono solo dove è presente un reale fabbisogno da parte del mondo del lavoro.

Gli ITS contribuiscono a ridurre il gap tra la domanda di competenze tecniche proveniente dal sistema produttivo e l’offerta che il sistema scolastico, formativo e accademico, è in grado di proporre.

Nell’ambito della Fondazione ITS le imprese sono pertanto chiamate a svolgere un ruolo da protagoniste all’interno dei percorsi di Istruzione Tecnica Superiore; tale ruolo si può esplicare attraverso diverse modalità di collaborazione, come di seguito indicate:

  1. Partecipare alla Fondazione in qualità di soci fondatori, ossia coloro che danno vita alla Fondazione di partecipazione e la dotano dei mezzi necessari per raggiungere gli obiettivi statutari; la qualifica di socio fondatore consente all’impresa di partecipare alla governance della Fondazione, attraverso la nomina di un rappresentante nel Consiglio di Indirizzo e di un rappresentante nell’Assemblea di partecipazione;
  2. Partecipare alla Fondazione in qualità di soci partecipanti, ossia coloro che – condividendo le finalità e gli scopi della Fondazione di partecipazione – contribuiscono operativamente alla vita della medesima; mediante l’erogazione di contributi in denaro e/o attività tecniche specialistiche, corrisposti una tantum o a cadenze periodiche.
  3. Partecipare alla Fondazione in qualità di partner di progetto, contribuendo alla didattica dei percorsi formativi, mettendo a disposizione i propri collaboratori in qualità di docenti oppure mettendo a disposizione laboratori e/o strutture aziendali, per la realizzazione di moduli didattici di natura pratica e professionalizzante.
  4. Offrire borse di studio agli studenti più meritevoli – ancorché privi di mezzi economici per sostenere le spese di iscrizione – oppure destinare altre erogazioni liberali a sostegno dell’attività della Fondazione ITS. A tal proposito, la normativa fiscale (art. 100, comma 2, lett. a) del Testo unico delle imposte sui redditi – TUIR) prevede la deducibilità delle “erogazioni liberali fatte a favore di persone giuridiche che perseguono esclusivamente finalità comprese fra quelle indicate nel comma 1 o finalità di ricerca scientifica per un ammontare complessivamente non superiore al 2 per cento del reddito d’impresa dichiarato”. Le finalità indicate nel richiamato comma 1 dell’art. 100 del TUIR sono quelle di “educazione, istruzione, ricreazione, assistenza sociale e sanitaria o culto”. A riguardo, l’Agenzia delle Entrate ha ritenuto che le erogazioni liberali previste dall’art.100, comma 2, lett. a), del TUIR sono deducibili se il beneficiario dell’erogazione: 1) ha personalità giuridica; 2) persegue “esclusivamente” una o più finalità fra quelle di educazione, istruzione, ricreazione, assistenza sociale e sanitaria, culto e ricerca scientifica. Le Fondazioni ITS, in quanto in possesso di personalità giuridica e costituite per il perseguimento esclusivo di finalità di “istruzione”, rientrano a pieno titolo tra i soggetti beneficiari richiamati dalla norma.

I VANTAGGI PER LE IMPRESE:

  • Hanno un ruolo centrale e attivo nella programmazione dei corsi.
  • Partecipano alla selezione dei potenziali lavoratori.
  • Contribuiscono alla formazione teorica/pratica mediante l’utilizzo di laboratori.
  • Mettono il proprio know how a disposizione di chi vuole crescere professionalmente.
  • Usufruiscono dell’innovazione tecnologica disponibile nel proprio settore;
  • Fanno parte di un sistema integrato produttivo per lo sviluppo del territorio e delle aziende.
  • Formano personale qualificato per la propria azienda senza oneri aggiuntivi.
  • Investono attraverso le strutture della Fondazione in innovazione e ricerca.

La Fondazione ITS di Reggio Calabria opera nel territorio, per sviluppare un sistema virtuoso di collaborazione tra le varie realtà produttive e gli altri attori (enti locali, associazioni di categoria, associazioni culturali, ecc.), per renderle più operative e competitive. Solo così le energie positive potranno competere con lo sviluppo del mercato globale.

Chiedi Informazioni per aderire

4 + 0 = ?

© Fondazione ITS Efficienza Energetica - Reggio Calabria - Via E. Cuzzocrea, 14 - 89128 Reggio Calabria - C.F. 92077150800             Privacy Policy